Please select a page for the Contact Slideout in Theme Options > Header Options

Chiromanzia cinese: osservare la forma della mano

Chiromanzia cinese: osservare la forma della mano
26 Giugno 2018 Arianna Bianchi
chiromanzia cinese, la forma della mano

Tra le caratteristiche della medicina tradizionale cinese vi è la credenza che la parte contenga il tutto e, sebbene la medicina cinese sia molto antica, quest’idea in Occidente è ritenuta decisamente moderna.

Per millenni i medici cinesi hanno seguito l’idea secondo la quale in varie parti del corpo sono contenute le mappe dell’organismo intero. Queste mappe possono essere utilizzate per fare una diagnosi delle parti fisiche corrispondenti e in alcuni casi, come nella manopuntura e nell’auricolopuntura, persino per curare tali parti. Tecnicamente queste mappe sono chiamate homunculi o piccoli uomini; secondo i medici cinesi vi sono homunculi negli orecchi, nel viso, negli occhi, nel naso, nelle mani e nei piedi.

La chiromanzia cinese

A partire dal diciassettesimo secolo, la chiromanzia iniziò ad attirare l’attenzione di studiosi cinesi delle varie scienze moderne emergenti. I primi a interessarsene furono gli anatomisti, seguiti poi da antropologi, biologi e genetisti. Gli scienziati hanno osservato, analizzato e studiato le linee sul palmo, offrendo un importante contributo a questa branca della conoscenza. Soprattutto negli ultimi venti, trent’anni la scienza medica ha iniziato a mostrare un maggiore interesse verso tale sistema di corrispondenze.

Studiando la chiromanzia dal punto di vista della medicina moderna e della genetica, si sono ottenute ulteriori conoscenze sul rapporto tra le linee della mano e le malattie. In aggiunta, l’uso della tecnologia scientifica ha stimolato nuovi sviluppi nello studio della chiromanzia. Oggi in Cina biologi, psicologi e sociologi, oltre ai già menzionati antropologi, genetisti e medici, lavorano per confermare con i fatti la validità di quella saggezza millenaria su salute e malattia dell’uomo che è contenuta nella chiromanzia cinese.

chiromanzia cineseOsservare la forma della mano

Nella chiromanzia cinese la forma della mano rappresenta la più ampia o generica categoria di osservazione e viene chiamata shou xing zhi.

Si individuano sei forme generali della mano:

  1. Primitiva: Questo tipo di mano si presenta corto e ricurvo. Nelle dita le nocche sono dure e nodose come le radici di un albero. Le linee digitali dorsali sono profonde e disordinate, mentre le vene metacarpali appaiono in rilievo. Colore e lucentezza della cute sono relativamente intensi.
    Questa mano è indice di buona condizione fisica; anche qualora fosse in corso una malattia, essa è lieve. Vi è tuttavia tendenza a nervosismo, ipertensione e affezioni respiratorie.
  2. Quadrata: La mano di forma quadrata ha come caratteristica quella di essere diritta e quadra. I tendini e le ossa, ad eccezione di quelli delle dita, sono spessi e forti. Il polso è anch’esso di forma quadrata. Le pieghe digitali dorsali appaiono relativamente superficiali, cioè non troppo profonde o in rilievo.
    Questo tipo di mano rivela buona forza fisica e piena vitalità. Lo sviluppo fisico è alquanto soddisfacente. Si tratta di una mano che trasmette vigore e grazia; nella chiromanzia dei cinque movimenti è associata alla terra e, dal momento che il fisico è costituito da materia fisica o terra, la mano quadrata è segno di robusta costituzione fisica.
  3. A bambù: Questa mano presenta una forma alquanto allungata e con articolazioni distanziate. Le pieghe digitali dorsali sono evidenti e la cute ha un colorito intenso. Tendini, muscoli e vasi sanguigni digitali dorsali sono in rilievo.
    La mano è indice di un buon intelletto, ma la forza fisica è relativamente carente a causa dell’eccessiva attività mentale. Le funzioni dell’apparato respiratorio, urinario e genitale tendono a essere deboli. Nella chiromanzia dei cinque movimenti questa mano appartiene al fuoco.
  4. A cono: La mano e le dita di questa forma hanno la caratteristica di essere sottili, allungate, morbide ed esili, con estremità relativamente appuntite. La cute presenta un colorito alquanto pallido e le pieghe digitali dorsali sono lievi. I muscoli della mano sono morbidi ed elastici, mentre le vene sono nascoste.
    Questa forma rivela predisposizione a funzioni gastriche e biliari deboli, con possibili problemi all’apparato digerente. Verso la mezza età e in età avanzata compare tendenza all’artrite o, come vengono definite nella MTC, a dolorose sindromi bi.
  5. A cucchiaio: Questo tipo di mano si può notare di frequente negli individui alti. I tendini e le ossa appaiono robusti, mentre le dita sono grosse e quadrate. Queste ultime tuttavia possiedono un aspetto peculiare, poiché invece di affusolarsi presentano estremità spesse e grosse, simili a dei cucchiai.
    La forma di questa mano è indice di salute discreta con tendenza all’impulsività. Vi è possibilità di ipertensione e diabete, soprattutto quando vene grosse e bluastre sono visibili sulla superficie del metacarpo.
  6. Delicata: Negli individui che presentano questa forma, dita e palmo sono sottili e leggermente ricurvi. Le dita sono delicate e prive di forza, con estremità appuntite. La cute presenta un colorito bianco pallido e le vene sono alquanto visibili.
    Questa mano è indice di cattiva salute generale, con tendenza alla nevrastenia e alla timidezza. Vi è inoltre predisposizione ad affezioni respiratorie, mentre piuttosto deboli si rivelano le funzioni dell’apparato urogenitale. Nella chiromanzia dei cinque movimenti la mano appartiene all’acqua.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*