Please select a page for the Contact Slideout in Theme Options > Header Options

Consigli macrobiotici per i diversi tipi di intossicazione alimentare

Consigli macrobiotici per i diversi tipi di intossicazione alimentare
21 Gennaio 2017 Arianna Bianchi
intossicazione alimentare

Alcune applicazioni energetiche dei cibi nella prevenzione e nella cura di una intossicazione alimentare

“Lo scopo principale quando si vuole preparare un pasto macrobiotico è di creare un equilibrio armonico fra tutte le energie usate.
Ciò significa creare un’armonia di sapori, di colori, di forme, oltre ad armonizzare l’intero pasto con la condizione di chi lo consuma.
Se riusciamo a concepire la cucina in questo modo, arriviamo a capire come questa sia la più raffinata ed importante fra le arti, più difficile della musica, della poesia, della pittura e via dicendo”.
(Michio Kushi)

→ Nota: in questo articolo ci sono diversi riferimenti alle energie delle 5 trasformazioni della medicina cinese. Nel caso foste “digiuni” di questi argomenti e voleste approfondire, vi consiglio di leggere l’articolo Il ciclo delle 5 trasformazioni. 🙂
Aggiungo inoltre che i seguenti consigli non vogliono in alcun modo sostituire un parere medico.

cipollotti per intossicazione alimentare da carneIntossicazione alimentare da carne:

Se si mangia troppa carne, o se si mangia carne in modo sbagliato (per esempio, poco cotta), possono insorgere delle forme acute di intossicazione alimentare, caratterizzate da febbre o diarrea. Non è difficile prendere dei provvedimenti in questi casi, basta applicare le nostre conoscenze nel campo delle energie dei cibi. La carne è un alimento molto condensato, creato da un’energia simile al metallo (→ leggi l’articolo Energia metallo: le 5 trasformazioni), quindi molto yang. Dei cibi dotati dell’energia opposta, yin, sono perciò in grado di neutralizzare gli effetti della carne:

  • cipollotti: il modo migliore di preparare i cipollotti in questi casi è assieme alla zuppa di miso, che a sua volta fornisce un’energia ascendente grazie ai suoi fermenti. Per cui, se mangiate troppa carne, preparatevi una leggera zuppa di miso a cui aggiungerete, a fine cottura, un po’ di cipolline verdi tritate. Dopo aver spento, aspettate ancora alcuni minuti e poi servite.
  • funghi,
  • aceto di riso integrale,
  • fra i cereali: l’orzo è il più indicato.

Intossicazione da uova:

Anche le uova sono un prodotto estremamente condensato, in termini di energia, ancora di più della carne. Per compensare l’energia delle uova si devono usare dei cibi che forniscono l’energia del legno o del fuoco (→ puoi leggere gli articoli Energia legno e Energia fuoco delle 5 trasformazioni), anch’esse energie yin:

  • funghi,
  • limone,
  • arancia,
  • crauti,
  • vino, alcolici,
  • fra i tè: tè verde,
  • fra i cereali: mais o orzo.

Per cui, se avete mangiato troppe uova, potreste mangiare per tre o quattro giorni dei fiocchi di mais al mattino e prendere un po’ di crauti ad ogni pasto. Vedrete che tutti i sintomi spiacevoli spariranno completamente.

zenzeroIntossicazione da frutti di mare:

I frutti di mare (fra cui granchi, gamberi, molluschi) rappresentano l’energia simile all’acqua (leggi l’articolo Energia acqua: le 5 trasformazioni), che tende però a diventare simile all’albero. Quanto più grossi e mobili sono i frutti di mare, quanto più risentono dell’energia albero. Per neutralizzare un eccesso di questa energia dobbiamo perciò fornire al corpo dei cibi dotati di energia tipo metallo o tipo fuoco:

  • daikon, rafano e zenzero: sono tutti cibi molto piccanti, oltre ad essere delle radici. Sono perciò esempi di energia simile al metallo.
  • limone: rappresenta l’energia simile al fuoco.

Intossicazione da pesce:

Esistono diverse specie di pesci caratterizzati da tipi diversi di energia. Più semplicemente si può dire che un pesce più yang (mobile e attivo) andrebbe accompagnato da cose yin. Se facciamo riferimento alla classificazione degli animali acquatici in quattro categorie avremo che:

  • pesci costieri (energia albero) come il merluzzo: vanno idealmente serviti con daikon o rafano grattugiati, che forniscono un’energia metallo,
  • grossi pesci costieri (energia del fuoco) come il tonno: la senape è il condimento che meglio li accompagna, perché fornisce un’energia tipo metallo, tendente all’acqua,
  • pesci di lago e di fiume (energia terra, vedi l’articolo Energia terra: le 5 trasformazioni), come la trota e il pesce persico: vanno serviti assieme alla cipolla, cipollotti o prezzemolo (energia albero),
  • pesci piccoli compatti e molto rapidi (yang) dell’oceano o dei laghi (energia del suolo e del metallo): l’accompagnamento ideale è costituito da limone, aceto o cipollotti tritati.

Libro dei rimedi macrobioticiIntossicazione da zucchero:

Lo zucchero rappresenta un’energia molto espansiva ed attiva, simile a quella del fuoco. Per neutralizzare o eliminare i suoi effetti, basta consumare cibi che forniscono dell’energia simile all’acqua:

  • alghe marine, soprattutto i tipi più yang: kombu e hijiki,
  • verdure a radice, quali la bardana e la carota,
  • fra i tè: tè in rametti tostato,
  • fra i condimenti: tekka (contiene tre radici, saltate per molto tempo).

Per cui se avete preso molto zucchero, potreste prepararvi questo rimedio: mettete un cucchiaino di tekka in una tazza, versatevi del kukicha (tè bancha in rametti arrostito a lungo) piuttosto forte, mescolate bene e bevete.

Intossicazione da sale:

Il sale rappresenta l’energia acqua. Se ne consumiamo troppo, possiamo compensarne gli effetti prendendo dei cibi contenenti dell’energia del fuoco, in particolare gli agrumi e il loro succo, fra cui il limone e l’arancia.

Tratto da: Il libro dei rimedi macrobiotici di Michio Kushi.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*